Presentazione della Filarmonica

La Filarmonica comunale di Riva San Vitale ha una lunga storia alle sue spalle. L’atto di costituzione del nuovo statuto avvenne il 18 settembre 1930. Ciò fu possibile per la confluenza delle due bandelle politiche che da anni esistevano nel borgo. L’obiettivo era quello di trovarsi per condividere la passione per la musica e di essere al servizio del paese per condecorare cerimonie civili e religiose e per proporre alla popolazione concerti e occasioni di incontro.

Il maestro Giovan Battista Mantegazzi (1899-1958) ebbe parte rilevante nei primi anni della giovane Filarmonica consigliando, dirigendo saltuariamente e animando la banda del suo paese natale, quando i suoi importanti e numerosi impegni di maestro delle Stadtmusik di Zurigo e Sciaffusa glielo consentivano. Alla direzione della formazione si sono in seguito succeduti parecchi maestri direttori, tra i quali il mo. Tufacchi ed il mo. Barone.

Dal 1977 al 2019 la Filarmonica è stata diretta dal mo. Antonio Rezzonico, che ha saputo farla crescere artisticamente, consolidando e completando l’organico e nel contempo curando e concertando brani di notevole spessore artistico.

La Filarmonica Comunale di Riva San Vitale, presieduta dalla socia attiva Silvia Ferrari, riscuote notevoli successi ed è considerata oggi una bella realtà nel contesto bandistico cantonale. Annovera diverse partecipazioni a manifestazioni in Ticino e in altre regioni della Svizzera, come pure all’estero. Ha partecipato a diverse feste cantonali della musica ed alla Festa Federale di Lugano nel 1991.

I concerti di gala, proposti a inizio dicembre, hanno sempre riscosso grande successo di pubblico e critica, inserendo la formazione tra le migliori del Canton Ticino.

Tra le svariate manifestazioni alle quali la Filarmonica ha avuto il piacere di partecipare recentemente, possiamo ricordarne alcune: la trasferta a Busseto con un concerto di opere “Verdiane”, i convegni cantonali, i concerti richiesti dalla società cooperativa Migros in vetta al Monte Generoso, la trasferta alle Ville Ponti di Varese e le due grandi manifestazioni tenutesi nell’anfiteatro della ditta Giannini Graniti a Lodrino. Più recentemente a Mendrisio i concerti in occasione degli incontri tra le Polizie Cantonali e quelle della vicina Repubblica Italiana e a Vacallo per commemorare la presenza in questo comune di Giacomo Puccini, come pure l’ormai tradizionale concerto autunnale a Brusino Arsizio. La Filarmonica svolge pure il suo servizio per manifestazioni religiose e civili, come ad esempio in diverse processioni e per la festa nazionale del 1. agosto.

L’elenco non risulta essere completo, ma denota la grande vitalità e lo spirito della formazione a voler essere presente in occasioni diverse e la richiesta degli organizzatori a voler avere durante le varie manifestazioni un gruppo musicale con un alto valore artistico.

Attualmente la Filarmonica Comunale di Riva San Vitale è diretta ad interim dal mo. Odelio Grechi e si compone di una cinquantina di soci attivi. Dispone di una propria scuola allievi, composta da diversi giovani motivati. Da marzo 2020 sarà diretta dal giovane maestro Roberto Cereghetti.

1926 Bandella del Partito Liberale Radicale, Riva S. Vitale

1930 Bandella del Partito Conservatore Democratico, Riva S. Vitale

1933 Inaugurazione della bandiera

2017 Concerto del Giubileo